tNotice

TNoticeLa Raccomandata Elettronica

Immagina di spedire una raccomandata comodamente seduto nel divano di casa tua. Tutto questo è possibile grazie alla Raccomandata Elettronica di tNotice, facile da usare e con pieno valore legale e autorizzazione ministeriale (AUG/3432/2014).
La Raccomandata Elettronica tNotice è l’unico strumento digitale a firma normativamente equivalente alla posta raccomandata. Rispetto alla raccomandata tradizionale offre in più il valore probatorio del contenuto della comunicazione inviata.
Ritirare una tNotice è semplice e gratuito: basta code agli uffici postali! E’ sufficiente seguire le indicazioni riportate nella notifica ricevuta tramite email nella propria casella di posta elettronica.

Registrati ora, il primo invio è GRATIS!

Usi consentiti della tNotice

La Raccomandata Elettronica può essere utilizzata per le più comuni incombenze mantenendo lo stesso valore della raccomandata tradizionale:

  • Disdetta contrattuale;
  • Intimazione ad adempiere;
  • Sollecito;
  • Comunicazione condominiale.

Usi non consentiti della Raccomandata Elettronica

L’unico utilizzo non consentito riguarda la comunicazione di atti giudiziari e di violazione al codice delle strada.

Come si utilizza tNotice

Per inviare una raccomandata elettronica basta aprire una semplice pagina web.

La raccomandata elettronica si invia esattamente come una email, e come una mail può essere inviata ad un normale indirizzo di posta elettronica, indipendentemente dalle dimensioni degli allegati.

Vantaggi

IL VALORE PROBATORIO DELLA RACCOMANDATA ELETTRONICA

Nessun altro strumento di comunicazione semplice (diverso dalla notifica) ha il valore probatorio di della Raccomandata Elettronica.

La norma di diritto positivo è l’art. 1335 c.c.  Presunzione di conoscenza.

Ma la sentenza di legittimità, ha già sancito che una raccomandata tradizionale “prova” la consegna di una busta (al prezzo di euro 4,20 fino ad arrivare a 5,90 nel 2016), non del suo contenuto.

La PEC in parte risolve, poiché certifica anche il contenuto, almeno se inserito nel corpo del messaggio, non sempre se allegato alla comunicazione. La Raccomandata Elettronica risolve definitivamente poiché confronta  il DNA di partenza con quello di ricezione e quindi, ove corrisponda, genera un  certificato Postale Forense che attesta l’esatta corrispondenza del contenuto trasmesso.

Cosa certifica la Raccomandata Elettronica?

Certifica data e ora dell’invio, della ricezione, la firma per ricevuta e il contenuto delle comunicazioni.

Ricordiamo, a questo punto, l’art. 16, comma 6 della legge n. 2 del 28 gennaio 2009: “Le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese o analogo indirizzo di posta elettronica basato su tecnologie che certifichino data e ora dell’invio e della ricezione delle comunicazioni e l’integrità del contenuto delle stesse, garantendo l’interoperabilità con analoghi sistemi internazionali.”

Acquista

Raccomandata elettronica

Raccomandata Elettronica con ricevuta di accettazione e Certificato Postale Forense CPF di consegna
1,50 €

Condizioni del servizio

CONTRATTO TISCALI

CONTRATTO  TNOTICE

Supporto

  • Per le domande e l’assistenza in relazione alla fatturazione consultare la  pagina di supporto  Assistenza Ricariche.
  • Se hai bisogno della fattura compila il modulo di richiesta.
  • Per le domande e l’assistenza relative alla spedizione e l’invio delle tNotice consultare la pagina  Assistenza tNotice.
  • Per recuperare la password cliccare su Recupera Password.
  • Per avere le risposte alle tue domande consulta le FAQ.
  • Breve guida al servizio.